13.11.17

Asterix






La serie a fumetti di Asterix è assolutamente imperdibile. E' una lettura adatta a tutti: grandi e piccini. Ma anche il lettore più attento avrà pane per i suoi denti...
Difatti, dietro gag ricorrenti e storie a volte semplici, si trovano chiari riferimenti sociali e politici degli anni '60 e '70. Lo scrittore René Goscinny fu abile ad infarcire nelle battute dei doppisensi, senza che la rigida censura dell'epoca comprendesse. Un primo motivo per recuperare Asterix è l'ottima sceneggiatura di Goscinny!







Ma sarebbe ingiusto non attribuire merito al disegnatore Albert Uderzo, il suo tratto è stato al pari della sceneggiatura, l'arma vincente di questa longeva serie. Sono infatti sicuro che anche se non avete letto mai un fumetto di Asterix, non vi sono del tutto nuove le fattezze dei personaggi che popolano questo fumetto franco/belga.
Uderzo prese in parte ispirazione dal disegno del primissimo Walt Elias Disney, specialmente per la resa antropomorfa degli animali. Se osserverete con attenzione le sue tavole, troverete tantissimi particolari: linee cinetiche particolarmente efficaci, minuziosi dettagli paesaggistici e architettonici, un innumerevole varietà di personaggi spesso coesistenti nella stessa tavola.
Quindi, il secondo motivo per recuperare Asterix è il disegno impareggiabile di Uderzo!







Detto ciò, comprenderete bene perché vi consiglio tutti i volumi creati dalla coppia Goscinny/Uderzo: sono i migliori! Qui di seguito vi inserisco l'elenco in ordine di uscita: